Domenica 7 Giugno 2009

 

ROCCA D'EVANDRO
Lupi ancora in agguato, gli allevatori attendono i risarcimenti

 

ROCCA D'EVANDRO (An.Iz.) Ľ Lupi a riposo, gli allevatori in attesa che gli vengano risarciti i danni causati dai predatori nel corso degli anni. L'allarme lupi che ha generato una vera e propria carneficina, tanto da far diventare il problema un fenomeno sociale, negli ultimi tempi sembra si sia un po' ridimensionato. Quello che sfortunatamente Ŕ rimasto invariato Ŕ il numero degli animali sbranati. Puledri, asini, ovini, bovini, caprini, cavalli e quant'altro, sono incappati nelle micidiali mandibole del nobile predatore che, seguendo il suo istinto, li ha maciullati, facendoli diventare cibo quotidiano. I proprietari degli allevamenti del Comune di Rocca d'Evandro, in particolare quelli situati in alta montagna, sono anni che aspettano dalla regione Campania e dall'Ente Provincia un vitalizio che li risarcisca delle grosse perdite subite. Nonostante abbiano presentato note su note, ancora nessuno di loro si Ŕ visto recapitare a casa una comunicazione recante la buona novella del risarcimento. Si teme che i lupi incomincino ad assaltare nuovamente le mandrie, Ŕ quasi sicuro. Questo si potrÓ verifýcare nel periodo invernale, quando i lupi, restando senza cibo spadroneggeranno sull'intero territorio, mettendo a segno un'ulteriore carneficina per potersi sfamare. Dal rinnovo amministrativo i residenti si aspettano che i nuovi amministratori si interessino della problematica lupi.

 

 

Articoli 1972-2006 - Articoli 2007 - Articoli 2008 - Articoli 2009

 


Copyright ę 2004-2009 www.roccadevandro.net - Tutti i diritti riservati